La Rivoluzione Francese e gli Illuminati

Cosa troverai in questo articolo

La Rivoluzione Francese si ebbe tra il 1789 e il 1799. Si tratta di un evento storico fondamentale, per la storia sia della Francia che del mondo intero. L’abolizione della monarchia, il rifiuto del sistema sociale e politico dell’ancien régime, la Dichiarazione dei diritti dell’uomo e del cittadino, costituiscono le basi fondamentali del mondo moderno.

La Rivoluzione Francese

Nonostante il successivo periodo Napoleonico e la Restaurazione, la Rivoluzione Francese segnerà la fine dell’assolutismo e ispirerà le rivoluzioni borghese e liberali dell’800 e la nascita degli stati moderni.

Il nostro scopo non è quello di raccontarvi gli eventi storici di questo periodo che, crediamo, siano a conoscenza di tutti, almeno a grandi linee. Quello che invece vogliamo approfondire mediante questo articolo è la relazione tra la Rivoluzione Francese e il gruppo degli Illuminati.

L’idea di un legame tra l’evento storico e il gruppo degli Illuminati (e della Massoneria) nasce sostanzialmente dagli ideali che hanno ispirato la Rivoluzione e dal documento ufficiale della Dichiarazione dei diritti dell’uomo e del cittadino. Questo, infatti, contiene diversi simboli che ricordano le due società segrete.

La Dichiarazione dei Diritti dell’Uomo

La Rivoluzione Francese e gli Illuminati 1
Il documento ufficiale

Distinguiamo in modo palese il simbolo dell’occhio posto nel triangolo, il serpente che si morde la coda, il berretto frigio rosso, le colonne massoniche.

Il punto di partenza è la Gran Loggia di Londra, principale gruppo massonico, che ispirerà i movimenti riformatori di tutto il mondo. È provata la comunanza di intenti tra la Massoneria e il gruppo che darà vita al movimento degli Illuministi francesi. Condividono il razionalismo, l’idea di un’intelligenza universale a sostegno del mondo, la concezione “democratica” dello Stato, la passione per l’occultismo.

Innegabile anche la comunanza di “classe sociale” dominante: entrambi i movimenti guardano alla borghesia come nuovo centro di potere, in sostituzione di una ormai vecchia e assopita aristocrazia.

Gli Illuminati e la Rivoluzione Francese

Il legame tra gli Illuminati e la Rivoluzione Francese sembra essere provata da un evento avvenuto nel 1785. Furono ritrovati, prima della Rivoluzione, dei documenti appartenuti ad un ex sacerdote cattolico e “corriere” degli Illuminati, nei quali si palesavano i piani per l’imminente rivolta.

In più alcuni sostengono che, durante un congresso massonico del 1782, gli Illuminati e i Massoni si “allearono”. La comunione di intenti è palese ma non abbiamo documenti storici che accertano i due eventi.

Circa questa “riunione segreta”, abbiamo la testimonianza di un nobile francese, il conte De Virieu che, interrogato sui contenuti del Congresso, disse che non poteva parlarne, aggiungendo:

Posso solamente dire che tutto questo è molto più grave di quanto si pensi. La cospirazione che sta avvenendo è così progettata che sarà praticamente impossibile per la Monarchia e la Chiesa sfuggire ad essa”.

E la Massoneria?

Un massone dell’epoca, Leopold Hoffman, scrisse nella seconda metà del 1700 alcuni articoli contro gli Illuminati, sostenendo che questi avessero in qualche modo “traviato” la Massoneria. Pubblicò alcuni articoli sul suo giornale, il Wiener Zeitschrift, nel quale diceva che in realtà i gradi più alti degli Illuminati erano attivi e avevano soggiogato gli stessi Massoni, trasformando la società segreta in base ai propri scopi…

La prima conseguenza fu l’approvazione, da parte della Massoneria, delle idee rivoluzionarie.

Augustin Barruel, gesuita francese, pubblicò un’opera nel 1797, nella quale afferma che la Rivoluzione Francese era collegata agli Illuministi. Nello specifico, sostiene che i leader che avevano ispirato e guidato la Rivoluzione erano agenti degli Illuminati e che i Massoni francesi si erano convertiti alle idee rivoluzionarie perché “costretti” dagli stessi Illuminati.

Infine, il sacerdote sottolinea che Massoni e Illuminati organizzarono riunioni segrete per decidere gli omicidi e le stragi di quel periodo che passò alla storia come “Regime del terrore”…

Ciò che avvenne anni dopo, nel 1793, è storia: il re Luigi XVI e la regina Maria Antonietta furono decapitati, sacerdoti e cattolici uccisi, la monarchia distrutta. Anche se per poco.

Ricordalo sempre: la verità si mostra solo a chi la cerca!

Condividi su facebook
Condividi su email
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram

Lascia un commento

Diventa un Novizio

Prima di continuare il tuo percorso...

Aspetta!

Scarica l'Ebook per avere le conoscenze fondamentali