Skull and Bones: rituali e membri della setta più segreta di Yale

Cosa troverai in questo articolo

Skull and Bones (letteralmente: Teschio e Ossa) è il nome di una società segreta dell’università di Yale. Secondo molte teorie del complotto, questa costituisce una sorta di corsia preferenziale per alcuni dei ruoli più importanti nel governo e nell’amministrazione degli Stati Uniti. Molti ex appartenenti a tale società, infatti, sono diventati presidenti degli USA, membri importanti e influenti di CIA, FBI, Corte Suprema.

Una classe degli Skull & Bones (fonte: Wikipedia)
Una classe degli Skull & Bones (fonte: Wikipedia)

La Storia degli Skull and Bones

Questa è la società segreta più antica: è stata infatti fondata nel 1832 da William Huntington Russell e Alphonso Taft, padre del 27° presidente degli USA, William Howard Taft. Nel 1856 nacque invece la Russell Trust Association, composta da ex membri degli Skull and Bones, con lo scopo di gestire patrimonio e organizzazione.

A caratterizzare la setta, oltre all’estrema segretezza, troviamo antichi rituali, una rigida organizzazione e gerarchia, simboli dal significato oscuro per chi non è membro. Tutti elementi in comune con gli Illuminati e la Massoneria.

Al pari delle altre società segrete di Yale, gli Skull and Bones recluta ogni anno 15 membri. Le riunioni avvengono della “Tomba”, un edificio all’interno del campus di Yale, chiamato così per le forme lugubri e gli interni oscuri.

La "Tomba"
La “Tomba”

L’università di Yale accetterà le prime studentesse nel 1969, ma la società segreta aprì le porte alle donne solo nel 1992. La partecipazione delle donne fu oggetto di un lungo dibattito, soprattutto tra gli ex membri, durato praticamente 20 anni e denominato a seguito “The issue”. Il problema per eccellenza. 

simbolo skull e bones
Simbolo della setta. Il significato del numero 322 è ancora oscuro.

Ex – Membri degli Skull & Bones

Gli Skull and Bones, assieme a società come il Rhodes Trust, secondo l’autorevole rivista inglese “Economist” (25 dicembre 1992), sono la moderna evoluzione degli “Illuminati di Baviera”.

La setta, come anticipato, è fonte di una certa curiosità di massa, dovuta soprattutto all’importanza di alcuni degli ex membri. I due candidati alle elezioni presidenziali del 2004, George Bush e John Kerry, erano ex membri della società segreta: interrogati sulla questione dalla NBC durante la campagna elettorale, entrambi sottolinearono di non poterne parlare.

Tra gli ex membri “confermati”, troviamo:

  • Bush padre e figlio, 
  • James Jesus Angleton, il padre della CIA, 
  • Henry Stimson, il segretario di guerra durante il secondo conflitto mondiale, 
  • Robert Lovett, che gestì invece il conflitto in Corea, 
  • Henry Luce fondatore del Time, 
  • Harold Stanley fondatore dell’omonima banca.

I Rituali

Alexandra Robbins, autrice del libro “Secret of the Tomb“, sostiene che i riti e rituali di questa setta sono una via di mezzo fra Harry Potter e il conte Dracula, con alterni ruoli di personaggi come il Diavolo, il Papa e Don Chisciotte, che nomina “cavaliere di Eulogia” il nuovo entrato, posando una spada sulla sua spalla sinistra.

Nel 2001, il giornalista del New York Observer, Ron Rosenbaum, filmò con alcuni collaboratori la cerimonia di iniziazione di quell’anno. Nel video, trasmesso anche dall’ABC, si distinguono urla e uccisioni simulate, oltre ad un’imitazione di Bush (vincitore delle elezioni presidenziali di quell’anno) che minaccia i neofiti di “farli a pezzi come ho fatto a pezzi Al Gore”, il candidato sconfitto dallo stesso Bush.

Ecco il video esclusivo:

Video sugli Skull & Bones

I membri degli Skull and Bones si riuniscono ogni martedì e ogni domenica. La sera è composta da canti rituali, una cena e 90 minuti di dibattito su argomenti estratti a sorte. Ogni partecipante ha un soprannome, ripreso nella maggior parte dei casi dalla letteratura e mitologia nordica.

Sembra inoltre che gli Skull and Bones siano colpevoli di aver dissotterrato il corpo di Geronimo, un leggendario capo indiano, rubando il teschio dello stesso. Sembra che nella “Tomba” sia effettivamente presente un reperto simile, ma non tutti concordano nell’affermare che sia effettivamente quello del capo indiano.  

La società è talmente segreta che, ormai da anni, si discute e si dibatte circa i reali segreti che vengono custoditi e le motivazioni di tale riservatezza. La rivista “The Atlantic” sostiene che il più grande segreto della setta è che custodisce segreti essenzialmente banali. Ma dato il curriculum di membri passati e presenti, sembra invece che i segreti custoditi siano tutt’altro che banali

Risveglia il tuo desiderio di conoscenza con Illuminati Italia.

Condividi su facebook
Condividi su email
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram

Lascia un commento

Diventa un Novizio

Prima di continuare il tuo percorso...

Aspetta!

Scarica l'Ebook per avere le conoscenze fondamentali